Italia Cashless - Al via da martedì 8 dicembre 2020

Aggiornato il: 7 dic 2020

Il cashback è la misura che fa parte del Piano Italia Cashless, il cui obiettivo è spingere i pagamenti elettronici e digitali e contrastare l’evasione fiscale. Si tratta di un rimborso esentasse del 10% sul totale della spesa che il cittadino ottiene per gli acquisti fatti nei negozi fisici con carte di credito, bancomat o app di pagamento.

Per partecipare ci sono diverse modalità.


Si può aderire attivando lo SPID o la Carta d’Identità elettronica (CIE).

E' possibile richiederlo gratuitamente a uno dei provider indicati sul sito spid.gov.it. Il rilascio della CIE si può richiedere presso il proprio Comune.

Si dovrà scaricare l'app IO e, dopo l'avvio del Cashback, abilitare le carte che si utilizzano per i pagamenti.

Vanno usate sempre nei supermercati e nei negozi, bar e ristoranti, ma anche con l’idraulico, il meccanico, l’avvocato, l’architetto e gli altri artigiani e professionisti.

Non è valido per gli acquisti online.

Il rimborso massimo per singola transazione è di 15,00 Euro.

Nel 2020 è attivo l’Extra Cashback di Natale: dall’8 al 31 dicembre 2020 per avere il 10% di rimborso fino a 150,00 Euro, bastano 10 acquisti con carte di credito, carte di debito e prepagate: Amex, Bancomat, Diners, Maestro, Mastercard, PostePay, VISA, V-Pay e app di pagamento come Satispay (Google Pay ed Apple Pay dal 2021).


Tutte le informazioni sul sito ufficiale

https://www.cashlessitalia.it/


In alternativa, è possibile aderire anche con metodi di registrazione che non prevedono l'attivazione dello SPID e l'utilizzo della app IO, grazie a piattaforme convenzionate che daranno la possibilità di accedere al rimborso di Stato per le spese pagate con carte di credito o bancomat.

Ecco le possibilità:

SATISPAY - In alternativa a Spid e app Io si può accedere al cashback anche con la app di pagamento Satispay. Dall’8 dicembre la nuova funzionalità sarà presente sul menu Servizi dell’applicazione. Chi ha già un account attivo potrà iniziare subito a spendere senza dover fare ulteriori registrazioni .

HYPE - Anche l’applicazione Hype, una delle carte di pagamento più diffuse in Italia, permette di ottenere il cashback di Stato dall’8 dicembre senza dover essere muniti di Spid. Quando sarà attivo, il cashback di Stato avrà una sezione dedicata nell’app di Hype. Da qui sarà possibile collegare la carta e l’Iban corrispondente e ricevere in modo facile e veloce i rimborsi per gli acquisti effettuati. L’utente potrà inoltre monitorare tutte le transazioni effettuate e verificare se gli spetta oppure no il rimborso.

YAP E NEXI PAY - Ci si potrà iscrivere alla nuova iniziativa varata dal governo anche attraverso Yap, l’applicazione di Nexi dedicata al mobile payment (pagamenti in mobilità) oppure tramite Nexi Pay, senza la necessità di dotarsi di una identità pubblica digitale (Spid o carta d’identità elettronica). A partire dall’8 dicembre le due app consentiranno di aderire al cashback con pochi passaggi e in modo sicuro.



24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti