Asso B&B Marche incontra il Presidente della Regione

Aggiornato il: mar 9

Asso B&B Marche è riuscita ad ottenere un appuntamento con il Presidente della Regione Marche, Dott. Francesco Acquaroli, che, oltre ad essere Presidente, è anche Assessore al Turismo, delega fortemente voluta per il rilancio del settore: un importante momento di confronto in merito allo sviluppo delle politiche regionali utili allo svolgimento della nostra attività.

(Nella foto: Francesco Acquaroli, Lorenzo Chiucconi, Fabiana Foresi)


Abbiamo avuto modo di esporre formalmente tutte le questioni che riguardano il comparto non imprenditoriale e l'importanza che le piccole strutture ricettive hanno nella realtà turistica della nostra Regione: oggi il nostro comparto deve essere rappresentato a tutti i livelli nelle politiche attive del turismo regionale, che finora hanno visto il coinvolgimento esclusivamente delle altre associazioni di categoria essenzialmente in linea con le attività svolte in forma di impresa.

Le nostre principali richieste sono state di entrare a far parte di tutti i tavoli regionali di discussione e programmazione turistica e, soprattutto, di rientrare tra i destinatari di bandi e di finanziamenti regionali così come le attività imprenditoriali. La prima richiesta è stata prontamente accolta dal Presidente che, già due giorni dopo l’incontro, ci ha subito inseriti nel primo Comitato di Concertazione del Turismo unitamente a tutte le sigle di riferimento del Turismo regionale quali Confcommercio, Federalberghi, CNA solo per citarne alcune.

Ancora una volta abbiamo ottenuto un grande successo per tutta la categoria.

Abbiamo poi analizzato con il Presidente i flussi turistici del 2020 rispetto al 2019, richiesti all’Osservatorio del Turismo, evidenziando un dato molto importante: solo la nostra categoria ha retto le gravi perdite di presenze subite nel 2020 registrando inoltre una permanenza media di circa il triplo dei giorni rispetto agli alberghi.


Un altro fronte su cui siamo impegnati costantemente ormai da diversi mesi è la costituzione di una Federazione Nazionale dell’Extralberghiero e, ad oggi, facciamo parte del Comitato Promotore il cui compito è di perseguire tutto l’iter che porterà alla costituzione della Federazione. Insieme ad altre 16 associazioni di tutta Italia stiamo lavorando attivamente per tutelare, promuovere e valorizzare l’ospitalità turistica familiare ed il patrimonio storico, culturale, ambientale ed enogastronomico italiano, coinvolgendo oltre 50 associazioni su tutto il territorio nazionale. Gli obbiettivi prefissati sono anche far conoscere e riconoscere apertamente alle Istituzioni, ai mezzi di comunicazione, all’opinione pubblica l’importanza e la potenzialità del settore Ospitalità Turistica Familiare, proporre semplificazione e omogeneizzazione normativa nel quadro globale del settore, promuovere e valorizzare i principi e le azioni tese all’inclusione dei soggetti portatori di disabilità e, per ultimo ma il più importante, promuovere la legalità per contrastare l’abusivismo diffuso.


Siamo ancora una volta a caldeggiare l'iscrizione alla nostra Associazione.

Visto il prorogarsi delle restrizioni per l’emergenza da Covid-19, anche per il 2021 la quota associativa è di soli 30,00 euro.

Siamo consapevoli del fatto che questo è stato un periodo difficile per tutti e ricordiamo che il contributo di 1.000,00 euro ottenuto a Giugno 2020 per le strutture non imprenditoriali è stato concesso grazie al tenace lavoro di interlocuzione con i vertici regionali. E’ oggi più che mai importante avere una solida rappresentanza per poter dialogare con le Istituzioni con un certo "peso specifico" che purtroppo in questo tipo di relazioni ha grande importanza.

Entro il mese di Marzo verrà convocata la prima Assemblea dei Soci e in quella sede avremo modo di dialogare più apertamente su come costruire le nostre iniziative future.


110 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti