• FB
  • ema

Istituito il C.I.R. - Codice Identificativo Regionale

Aggiornato il: mar 4

La Regione Marche, con delibera n. 193 del 22 febbraio 2021, istituisce il Codice Identificativo Regionale C.I.R. per le strutture ricettive extralberghiere.



Le recenti modifiche apportate dall’Assemblea Legislativa al Testo Unico delle norme regionali in materia di turismo hanno provveduto ad aggiornare numerose disposizioni di legge che necessitavano di un adeguamento sia per allinearsi al quadro normativo italiano ed europeo, sia per rispondere alle nuove tendenze del mercato turistico che, più di ogni altro settore, subisce mutamenti e spinte di rinnovamento dettate dalla domanda turistica nazionale ed internazionale.


Il registro è composto dalle seguenti tipologie ricettive previste dalla legge regionale n.9/2006 (Testo Unico delle norme regionali in materia di turismo):

  • Country house e residenze d’epoca extra-alberghiere (art.21)

  • Affittacamere (art.26)

  • Case e appartamenti per vacanze (art.27)

  • Appartamenti ammobiliati per uso turistico (art.32)

  • Garden Sharing (art.33 bis)

  • Bed & Breakfast (art.34)

Alle strutture inserite nel registro è attribuito un Codice identificativo Regionale (CIR).

Il CIR viene rilasciato dalla Regione Marche alle sole strutture iscritte nel registro che abbiano completato tutti gli adempimenti di legge. In particolare il percorso di regolarizzazione delle strutture ricettive appartenenti al registro regionale, compresi gli appartamenti ammobiliati dati in locazione per finalità turistiche ai sensi della L.431/98 e D.L. 50/2017, consiste nelle seguenti attività:

  • presentazione della CIA/SCIA al SUAP del comune territorialmente competente;

  • registrazione presso la questura di competenza per ricevere le credenziali del sito “Alloggiatiweb”;

  • accreditamento presso la Regione Marche al fine di comunicare i prezzi, le aperture e ricevere quindi le credenziali per il sistema di gestione dei flussi turistici denominato Istrice Ross1000.

Al fine di semplificare i controlli da parte delle autorità competenti, la pubblicità, la promozione e la commercializzazione dell'offerta delle strutture ricettive facenti parte del Registro regionale delle strutture extra-alberghiere, compresi gli alloggi dati in locazione per finalità turistiche ai sensi della legge 431/1998, con scritti o stampati o supporti digitali e con qualsiasi altro mezzo all'uopo utilizzato, devono indicare apposito codice identificativo (CIR) di ogni singola unità ricettiva.


L’intera disciplina è applicabile dal momento che sarà pienamente operativo il nuovo software Ross-1000.


Asso B&B Marche ottiene quindi un altro importante risultato e resta a disposizione per ogni approfondimento.


Regione Marche_CIR_Delibera n. 193 del 22.02.2021
.pdf
Download PDF • 244KB
Regione Marche_CIR_Allegato 1_Criteri
.pdf
Download PDF • 123KB

153 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti